Regolamento

Le scuole primarie avranno la possibilità di realizzare il bozzetto su supporto cartaceo con tecniche tradizionali ovvero con tecnica digitale. Nel caso in cui scelgano il supporto cartaceo dovranno anche scannerizzare il bozzetto e inviarlo digitalmente.

Le scuole secondarie di primo e secondo grado dovranno elaborare il bozzetto solo con tecnica digitale.

Prima fase - selezione a livello di aggregati regionali

Ogni classe dovrà elaborare, secondo le indicazioni contenute nella sezione Tematiche da sviluppare e caratteristiche tecniche del bozzetto:

  • il bozzetto di una banconota immaginaria (unicamente la parte frontale);
  • una breve relazione accompagnatoria contenente la presentazione del percorso seguito, le scelte alla base del lavoro presentato, i collegamenti con gli obiettivi e gli argomenti affrontati nel corso dell'anno scolastico, le metodologie adottate.

Sia il bozzetto sia la relazione accompagnatoria non dovranno contenere riferimenti all’Istituto e alla classe partecipante.

È prevista una prima fase di selezione a livello di aggregati regionali.

AGGREGATI REGIONALIFILIALE DELLA BANCA D’ITALIA CAPOFILA
PIEMONTE - VALLE D'AOSTA - LIGURIA - LOMBARDIA TORINO
VENETO – FRIULI VENEZIA GIULIA – TRENTINO ALTO ADIGE – EMILIA ROMAGNA TRENTO
TOSCANA – MARCHE – UMBRIA ANCONA
LAZIO – ABRUZZO – MOLISE – SARDEGNA L'AQUILA
CAMPANIA – PUGLIA – BASILICATA BARI
CALABRIA – SICILIA CATANZARO

In ciascuna delle Filiali della Banca d’Italia capofila sarà costituita una Giuria che esaminerà tutti i bozzetti presentati dalle scuole che risiedono nell’aggregato regionale e selezionerà le classi ammesse alla fase successiva: tre per ogni livello di istruzione (scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado).

La selezione verrà effettuata sulla base dei seguenti criteri:

  • rispondenza alle caratteristiche tecniche richieste;
  • caratteristiche artistiche del bozzetto (valore estetico, originalità, grado di complessità, etc…);
  • percorso e metodo di lavoro scelti nonché integrazione e collegamenti con gli argomenti di studio.

I nove Istituti selezionati per ciascun aggregato territoriale riceveranno un premio di mille euro per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche.

Seconda fase - selezione intermedia

I bozzetti selezionati a livello interregionale verranno trasmessi alla Giuria di esperti del Servizio Banconote della Banca d’Italia che riceverà 9 bozzetti da ciascuna Filiale capofila per un totale di 54 (18 bozzetti delle scuole primarie, 18 delle scuole secondarie di 1° grado e 18 delle scuole secondarie di 2° grado). A questi saranno aggiunti i bozzetti provenienti da scuole italiane all'estero che saranno ammessi automaticamente a questa selezione intermedia.

Seguendo i criteri di selezione sopra indicati, la Giuria di esperti selezionerà 3 bozzetti finalisti per ciascun livello di istruzione, per un totale di 9 bozzetti.

Terza fase - selezione finale

Una rappresentanza, formata da tre alunni e un insegnante, di ciascuna delle 9 classi selezionate dalla Giuria intermedia sarà chiamata presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia in Roma per presentare il proprio lavoro a una Giuria finale composta da esperti anche esterni alla Banca d’Italia.

Per la scuola secondaria, la presentazione dovrà essere della durata di circa 20 minuti e prevedere possibilmente l’utilizzo di strumenti multimediali. Alle classi selezionate per la scuola primaria verrà invece richiesta una semplice illustrazione del bozzetto. La presentazione, alla quale potranno assistere tutte le rappresentanze delle classi selezionate, costituirà anch’essa elemento di valutazione.

Al termine, la Giuria si ritirerà per valutare, oltre ai profili delle fasi precedenti, anche la struttura della presentazione del lavoro e la qualità dell’esposizione, designando così le tre classi vincitrici (una per ciascun livello di istruzione). La decisione della Giuria è definitiva e sarà annunciata in presenza dei rappresentanti delle classi partecipanti.

Alle rappresentanze delle classi che prenderanno parte alla selezione finale sarà riconosciuto un contributo forfettario per la copertura delle spese di viaggio dai luoghi di provenienza a Roma.

Cerimonia di premiazione

Le tre classi vincitrici saranno invitate alla cerimonia di premiazione presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia, che prevedrà, oltre alla visita allo stabilimento di produzione dell’euro, la consegna di una targa ricordo.

Gli Istituti cui appartengono le classi vincitrici riceveranno un contributo in denaro, pari a diecimila euro, per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche.

Alle classi che prenderanno parte alla cerimonia di premiazione sarà riconosciuto un contributo forfettario per la copertura delle spese di viaggio dai luoghi di provenienza a Roma.

Calendario

  • termine per l’invio della domanda di iscrizione: 22 gennaio 2019;
  • termine ultimo per la presentazione dei bozzetti: 21 febbraio 2019;
  • selezione interregionale: seconda decade di marzo 2019;
  • selezione intermedia: prima settimana di aprile 2019;
  • selezione finale e proclamazione dei vincitori: prima decade di maggio 2019;
  • cerimonia di premiazione dei vincitori: 13 maggio 2019.

Modalità di iscrizione

Gli Istituti scolastici che intendono partecipare al concorso dovranno inviare via e-mail la scheda di iscrizione (allegato 3 del Bando),recante il timbro e la firma del rappresentante dell’Istituto, all’indirizzo premioperlascuola@bancaditalia.it entro e non oltre il 22 gennaio 2019. Ogni Istituto potrà partecipare con un solo elaborato per ciascuna categoria di istruzione. Nella scheda di iscrizione le scuole primarie dovranno indicare le modalità con cui intendono elaborare il bozzetto (supporto cartaceo con tecniche tradizionali o tecnica digitale).

Modalità di trasmissione degli elaborati

Scuole primarie che realizzano il bozzetto con tecniche tradizionali

I bozzetti su supporto cartaceo andranno inviati, unitamente alla relazione accompagnatoria, tramite raccomandata al seguente indirizzo:

Banca d’Italia - Servizio Banconote, Via Tuscolana 417 – 00181 Roma.

All’esterno del plico dovranno essere indicati:

  • dicitura “Premio per la scuola: Inventiamo una banconota”;
  • nome della scuola e della classe partecipante.

I plichi dovranno essere inviati entro il 21 febbraio 2019 (farà fede il timbro postale). All’interno del plico dovranno essere inseriti il bozzetto e la relazione accompagnatoria, che dovranno essere realizzati in forma anonima senza segni di riconoscimento, e la scheda di iscrizione.

Inoltre, per evitare possibili smarrimenti, il bozzetto cartaceo e la relazione accompagnatoria andranno anche scannerizzati e inviati, sempre entro il 21 febbraio 2019, tramite un’applicazione informatica accessibile attraverso un link, specifico per ogni partecipante, che verrà comunicato all’indirizzo e-mail dell’Istituto scolastico partecipante.

Scuole primarie che realizzano il bozzetto con tecnica digitale e scuole secondarie di primo e secondo grado

I bozzetti e la relazione accompagnatoria (sempre senza segni di riconoscimento) andranno inviati tramite un’applicazione informatica accessibile attraverso un link che verrà comunicato all’indirizzo e-mail dell’Istituto scolastico partecipante. L’invio degli elaborati via web dovrà avvenire entro le ore 18 del 21 febbraio 2019 (oltre tale termine l’applicazione informatica sarà disattivata).

Informativa sulla privacy

In conformità con quanto disposto dalla normativa europea e nazionale in materia di privacy si informa che la Banca d’Italia, via Nazionale 91, ROMA, in qualità di Titolare del trattamento, effettua il trattamento di dati personali raccolti nell’ambito dell’attività di promozione dell’educazione finanziaria.

I dati sono trattati sulla base di un Memorandum d’intesa con il MIUR, per il perseguimento di un compito connesso all’esercizio di pubblici poteri. In particolare, i dati sono trattati per la partecipazione al Premio per la scuola “Inventiamo una banconota” 2018-2019.

I dati, il cui conferimento è facoltativo, saranno trattati mediante supporto informatico e con mezzi strettamente correlati alle finalità sopra descritte e con l’impiego di misure di sicurezza idonee a garantire la riservatezza dei dati personali nonché ad evitare l’indebito accesso ai dati stessi da parte di soggetti terzi o di personale non autorizzato.

I dati personali raccolti saranno conservati per il tempo strettamente necessario allo scopo per il quale le informazioni sono state raccolte.

Dei dati potranno venire a conoscenza il Capo del Servizio Tutela dei Clienti e Antiriciclaggio, il Capo del Servizio Banconote, le persone dei Servizi addette ai compiti di educazione finanziaria autorizzate al trattamento e i referenti locali per l’Educazione Finanziaria.

I partecipanti autorizzano la pubblicazione del nome dell’Istituto, delle classi partecipanti e degli studenti nel sito internet della Banca d’Italia e/o il loro annuncio nel corso di manifestazioni pubbliche. Fotografie, filmati e ogni altra immagine raffigurante le classi partecipanti al Premio nonché di quelle vincitrici, potranno essere pubblicati dalla Banca d’Italia.

I soggetti interessati potranno esercitare nei confronti del Titolare del trattamento - Banca d’Italia - Servizio Organizzazione – via Nazionale 91, 00184 ROMA, e-mail org.privacy@bancaditalia.it – il diritto di accesso ai dati personali, nonché gli altri diritti riconosciuti dalla legge, tra i quali sono compresi il diritto di ottenere la rettifica o l’integrazione dei dati, nonché la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge e il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento.

Il Responsabile della protezione dei dati per la Banca d’Italia, è contattabile presso via Nazionale 91, 00184 ROMA o al seguente indirizzo e-mail: responsabile.protezione.dati@bancaditalia.it.

L’interessato, qualora ritenga che il trattamento che lo riguarda sia effettuato in violazione di legge, può proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali.

I partecipanti, nell’accettare il regolamento del Premio di cui si è presa visione, dichiarano che gli elaborati sono frutto del proprio ingegno e accettano il giudizio insindacabile delle Giurie. Prendono atto che il materiale pervenuto potrà essere oggetto di iniziative – editoriali e/o di mostre e/o “esposizioni virtuali” sul sito web – non aventi fini di lucro, senza che nulla sia perciò dovuto a titolo di diritto d’Autore.