Premio "Inventiamo una banconota" 2020/2021 - ammissione alla fase finale

30 luglio 2021

264 scuole primarie, 281 secondarie di 1° grado e 218 secondarie di 2° grado, per un totale di 763 classi, hanno partecipato a questa edizione del Premio "Inventiamo una banconota", realizzando un bozzetto immaginario sul tema "Economia e società: gli insegnamenti della pandemia".

Come negli scorsi anni, la prima fase di selezione si è svolta a livello decentrato, per aggregati regionali.

Sei Giurie, presso le Sedi della Banca d'Italia di Aosta, Trieste, Firenze, Cagliari, Potenza e Catanzaro, hanno esaminato i bozzetti presentati dalle scuole del loro territorio e hanno ammesso alla successiva fase di selezione 54 bozzetti (18 per livello scolastico). Ai relativi Istituti spetta il premio di mille euro per il supporto alle attività didattiche.

La seconda fase di selezione è stata quindi affidata a una Giuria di esperti del Servizio Banconote della Banca d'Italia, che ha esaminato i 54 bozzetti scelti dalle Giurie locali e gli 8 bozzetti provenienti da scuole italiane all'estero.

Classi ammesse alla fase finale

Sono state ammesse alla fase finale le seguenti scuole:

Scuola primaria

  • Congregazione Piccole Apostole della Redenzione - Scuola Paritaria Villaggio del Fanciullo - Visciano - Napoli
  • Istituto Comprensivo Mazzini Fermi - Avezzano - L'Aquila
  • Istituto Comprensivo di Ciserano - Ciserano - Bergamo

Scuola secondaria 1° grado

  • Istituto Comprensivo Emma Castelnuovo - Latina
  • Istituto Comprensivo di Altivole - Scuola Fra Giocondo - Altivole – Treviso
  • Istituto Comprensivo Giacomo Zanellato - Monselice - Padova

Scuola secondaria 2° grado

  • Istituto di Istruzione Superiore Giovanni Falcone - Asola - Mantova
  • Istituto Da Vinci - Carli - De Sandrinelli - Trieste
  • Istituto Magistrale Statale Regina Elena - Acireale - Catania

Il prossimo autunno una rappresentanza delle classi finaliste presenterà il proprio lavoro a una Giuria finale che proclamerà i vincitori del Premio, una classe per ciascuna categoria di scuola.

Gli istituti dichiarati vincitori riceveranno diecimila euro per il supporto alle attività didattiche.

L'evoluzione della situazione sanitaria determinerà la possibilità di svolgere la finale, e la successiva premiazione, a Roma presso una delle sedi della Banca d'Italia ovvero in via telematica a distanza.

Maggiori dettagli sulle modalità di svolgimento delle fasi finali di questa edizione del Premio e sulla composizione della giuria saranno comunicati alla ripresa delle attività scolastiche.

Bozzetti dei finalisti per la scuola primaria

Bozzetti dei finalisti per la scuola secondaria di 1° grado

Bozzetti dei finalisti per la scuola secondaria di 2° grado